Da Orio a ORY

Il titolo può trarre in inganno oppure può essere una svista, chissà…


La realtà invece è quanto segue:

La stagione invernale 2021/2022 di Orio, che deve ancora iniziare, sta già dando delle ampie iniezioni di novità!
Durante la giornata di Giovedì 30 Settembre, la compagnia spagnola Vueling (facente parte dello IAG Group) ha annunciato il suo ritorno sullo scalo orobico, con una destinazione molto diversa da quella che ci aveva abituato gli anni passati e soprattutto, una destinazione molto gettonata, nella speranza che ci potesse essere uno slot, in cui inserire questa rotta per giungere ancora a Parigi – come Parigi? Mica è già servita?

Certo che è già servita, ma Parigi possiede ben 3 aeroporti nel raggio di 25km, escludendo da questa lista BVA che è a 80Km e XCR (Vatry) addirittura a 150km:

Parigi CDG che è diventato il più famoso ed è il più importante attivo da oltre 40 anni, con un volume di passeggeri annuo superiore a 70 milioni – dati del 2018 – servito da Bergamo da inizio Settembre, anche questo un graditissimo ritorno);
Parigi LBG (“Le Bourget” – che fu anche il primissimo aeroporto di Parigi inaugurato nel 1919, ora relegato per di più al traffico executive, ma su di esso viene svolto, il mitico salone aeronautico);
Parigi ORY (Orly) stiamo parlando del secondo scalo della città, un aeroporto molto ambito per via del fatto di essere a 14km e per via dell’altissima richiesta di poter volare su questo scalo rispetto a CDG, le compagnie aeree che possiedono i diritti di traffico su di esso, se li tengono ben stretti.

Vueling dal canto suo, vola già su Parigi ORY e dal prossimo 2 Novembre, per tre volte alla settimana (Martedì – Giovedì e Domenica) sarà possibile farlo partendo da Bergamo.
I voli sono già in vendita sul sito della compagnia vueling.com

In conclusione, con questo nuovo punto sulla mappa delle destinazioni da Orio, stiamo assistendo ad una continua evoluzione di servizi e destinazioni, tanto sperate, ma mai quanto attese… e ad un ritorno in quelle destinazioni che tra la fine degli anni ’90 e inizio anni 2000 a Bergamo erano servite, da una piccola compagnia aerea i cui aerei regionali da 30 posti, verniciati di blue e grigio facevano ben sperare per portare in alto le Ali di Bergamo.

Testo e Foto di @aviationphotobgy

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.