Il ritorno delle pattuglie acrobatiche delle Aerobrigate

Quest’anno si celebrano i 60 anni delle “Frecce Tricolori”, l’evento doveva essere fatto l’anno scorso, a settembre, ma per i noti motivi ancora attuali è stata rimandato.

L’Aeronautica Militare, nella giornata di domenica 23 Maggio ha pubblicato un nuovo video sulle sue piattaforme social, anche per promuovere la nuova pagina Instagram delle Frecce Tricolori dove viene mostrato, anche lo studio e l’applicazione sulla coda di 5 MB339PAN ( per la Forza Aerea sono degli AT339A – ndr ) di una livrea insolita, diversa da quella divenuta ordinaria, dal 2015, per festeggiare i 55 anni del reparto.

Le code dei 5 AT-339A sfoggianti le livree celebrative per i 60 anni del reparto

Ebbene, le livree delle Mitiche pattuglie acrobatiche in seno alle Aerobrigate dei reparti operativi che furono le progenitrici delle Frecce Tricolori, nel decennio antecedente, vale a dire: le Tigri Bianche della 51a Aerobrigata che volavano sugli F-84G, i Diavoli Rossi della 6a montati sugli F-84F, i Lanceri Neri della 2a sugli F-86E, i Getti Tonanti della 5a sugli F-84F e il Cavallino Rampante della 4a sugli F-86E ( il trasferimento nel 1961 al nuovo reparto dei primi 6 F-86E venne proprio dal Cavallino Rampante e venne scelto di usare il nominativo radio Pony a ricordo di chi donò gli aerei – ndr ) tornano così a solcare i cieli, a ricordo della provenienza delle Frecce stesse, anche per quei piloti che costituirono poi, data già la loro esperienza operativa anche nell’acrobazia aerea per i primi anni del nuovo reparto dedicato.
Infatti, l’eredità si è mantenuta e la tradizione vuole che i piloti provengano dai reparti operativi dell’Aeronautica, che in 60 anni di storia hanno portato e disteso il tricolore italiano ( dal 1963 al 1981 con il FIAT G.91 e dal 1982 con l’MB.339 ora in attesa di essere sostituito dal nuovo T-345 ) in oltre 40 paesi del mondo, richiamando le folle più grandi, dando prova di unità Nazionale nei momenti più difficili, promuovendo e incentivando anche la creazione dei Club Frecce Tricolori, sparsi in Italia e anche all’estero. Nonostante un grave incidente accaduto sul finire degli anni ’80, che comportò tra le altre cose una maggior sicurezza nelle manifestazioni aeree sia per i piloti che per il pubblico, oltre ad alcune cicliche proposte scellerate da parte della politica italiana che volevano e vogliono tagliare le ali in modo definitivo al reparto, le Frecce Tricolori sono uno dei simboli più importanti e invidiati dell’Italia nel mondo.

In conclusione, buon 60° compleanno 313° Gruppo Addestramento Acrobatico “Frecce Tricolori” sperando di poter essere presenti ancora una volta, a Rivolto…

Testo di @aviationphotobgy
Foto 97° Club Frecce Tricolori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.