Una stagione estiva (quella del 2020) anomala

Il coronavirus da quando ha fatto la sua apparizione ha stravolto completamente le nostre vite, le nostre abitudini e il nostro modo di viaggiare.

L’anno scorso avevamo riportato con soddisfazione l’arrivo di compagnie/nuovi voli (Alitalia e British Airways) che avrebbero sicuramente implementato i numero dei passeggeri già in costante ascesa nei primi mesi dell’anno (si noti che i transiti erano abbondantemente già a 6 cifre mensili), tanto che era già previsto il transito di aerei noleggiati per “risolvere” alcuni disagi…

La stagione estiva a Orio al Serio che si è appena conclusa ha rispecchiato purtroppo la situazione che stiamo tutti vivendo: incertezza da parte della gente a volare, la paura di essere contagiata, le restrizioni in vigore per le molteplici destinazioni turistiche offerte sia nazionali che internazionali ed anche l’incertezza economica… 

All’avvio dei voli di linea interni e internazionali da metà Maggio si è assistito a una continua riprogrammazione da parte delle compagnie aeree per “intercettare” (ovvero riempire gli aeromobili) con un occhio di riguardo verso il Sud Italia e le sue destinazioni turistiche isolane.

Anche a causa di una severa riduzione dell’offerta sulle tratte estere (voli multi-giornalieri ridottisi ad essere operati solo una volta al giorno o ridotti ad alcuni giorni alla settimana o addirittura non operati) l’arrivo di nuovi aeromobili, preannunciati nel 2019 più capienti e performanti, oltre alle varie compagnie “estive” per rispondere alla costante e crescente domanda della clientela è da rimandarsi a tempi migliori… 

Arrivando ai giorni nostri, la stagione invernale ormai imminente vede comunque alcune novità; l’avvio dei voli regolari verso nuove destinazioni, come anticipato qualche mese fa, da parte di Blue Panorama che ha avviato la tratta verso Dakar (volo inaugurato il 23 Ottobre), Wizz Air ha aggiunto la destinazione Bacau, in concorrenza con il vettore rumeno Blue Air, Ryanair ha potenziato ulteriormente le frequenze interne.

Tutte queste iniziative (le compagnie aeree stanno vendendo i biglietti aerei a prezzi che non si vedevano da quasi 10 anni) hanno lo scopo di far  riprendere fiducia e di volare ai milioni di utenti pre-covid.
Auguriamoci che esse e altri interventi governativi possano far ripartire un settore/aeroporto, che sino a pochi mesi fa era a livelli bulemici mentre ora, non per colpa sua, è a quelli anoressici…

Testo e foto di @aviationphotobgy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.